Creme, Prodotti curativi, Recensioni Prodotti

Curare la Dermatite Atopica e Seborroica

Curare la Dermatite Atopica e Seborroica

Ciao ragazzi! Oggi vi voglio parlare di un’ottima soluzione alternativa per guarire dalla vostra dermatite, sia essa definita atopica o seborroica, questa alternativa mi ha finalmente permesso di liberarmi dall’utilizzo del cortisone!

Questo post si rivolge a tutte le persone che hanno necessità di utilizzare creme al cortisone o addirittura pastiglie al cortisone (ragazzi vi capisco ma fanno malissimo) per sfiammare le eruzioni cutanee causate dalla dermatite seborroica o dalla dermatite atopica.

chiara tosatti mynaturalmakeupCos’è la Dermatite Atopica

Ovviamente prima andiamo a vedere di cosa stiamo parlando, probabilmente qualcuno di voi soffre di questa patologia e non lo sa ancora. Bene spero con questa spiegazione di darvi un’idea più chiara.

La Dermatite Atopica, chiamata anche D.A. (o eczema) è una patologia molto più comune di quanto si pensi! Si manifesta tramite alterazioni della pelle, che diventa prima molto irritata e poi molto secca. La Dermatite Atopica non è assolutamente una condizione costante, le sue fasi sono alterne; fase di sfogo o acuta e fase inattiva. Questa patologia colpisce principalmente i bambini, verissimo, ma sono tantissime le persone che ne soffrono anche in età adolescenziale o adulta.

I sintomi quali sono?

Il termine Atopica deriva dal greco e indica proprio qualcosa di insolito e singolare, indica che non sono chiare le cause e le motivazioni per cui si manifestino delle reazioni. Generalmente si avverte un iniziale prurito, soprattutto nei bambini le zone più interessate sono il viso, le pieghe dietro le ginocchia, all’interno delle braccia, ma anche collo e cuoio capelluto. Nei bambini crea il tipico effetto della “maschera farfalla” sul viso, questo a causa dell’arrossamento attorno agli occhi e sulle guance. Negli adulti i sintomi sono simili, a volte però si concentra in zone più localizzate. Dopo il prurito si manifesta la fase irritativa in cui la pelle risulta molto infiammata, arrossata e dolente. Successivamente segue una fase in cui l’arrossamento scompare, questo spesso grazie all’utilizzo di cortisoni, antistaminici o antibiotici, e rimane una pelle molto secca e disidratata spesso squamosa o ispessita e incapace di reidratarsi.

Le cause

Queste patologie non sono mai determinate da specifici avvenimenti, spesso si può anche trattare di eventi concomitanti. In base alla mia esperienza i fattori più incisivi sono sicuramente da attribuire all’alimentazione, la stagionalità (il clima) e l’utilizzo di cosmetici sbagliati.

Potrei elencare però una serie infinita di fattori che spesso hanno determinato quantomeno un peggioramento della situazione:

  • Umidità
  • Temperature fredde
  • Alimentazione a PH acido
  • Utilizzo del Cortisone
  • Sudore
  • Utilizzo cosmesi non naturale o comedogena
  • Indumenti irritanti
  • Polvere e acari
  • Batteri
  • Inquinamento
  • Stress
  • Utilizzo di prodotti chimici

Trattandosi di un’alterazione della cute e della barriera protettiva della pelle è normale che ogni agente atmosferico o inquinante diventi una minaccia e motivo di peggioramento. E’ altrettanto vero che i sintomi variano molto da persona a persona e anche a seconda delle giornate stesse!

Dipendenza da cortisone

Quante visite avete fatto? Quante volte per placare il problema vi hanno prescritto lunghe cure cortisoniche? A me questo è successo spesso! Mesi di cure in cui Bentelan, pomate al cortisone, e antistaminici erano i protagonisti! Nella mia vita di queste creme/pomate al cortisone ne avrò provate a decine! I problemi causati da questi prodotti sono molteplici! Innanzitutto il cortisone crea dipendenza, questo anche a livello psicologico, nel giro di un giorno fa sparire quasi totalmente il problema e l’arrossamento, per cui la tentazione di tornare ad utilizzarlo è MOLTO forte. Fate attenzione perché in realtà il cortisone non cura la vostra Dermatite Atopica, sta solo rimandando e peggiorando il problema. L’effetto del cortisone è veramente potente, sfiamma al punto che anche il vostro colorito sarà molto più pallido.

Conseguenze del cortisone: la Dermatite Seborroica

In base alla mia esperienza, l’utilizzo prolungato del cortisone, anche se a periodi alterni può portare all’insorgere di una nuova patologia, la Dermatite Seborroica. Il cortisone purtroppo altera ulteriormente e assottiglia la nostra naturale barriera difensiva e questo determina una pelle irritabile, molto più delicata ed esposta alle infezioni.

Cos’è la Dermatite Seborroica

La Dermatite Seborroica si manifesta invece attraverso tanti piccoli brufolini rossi, da non confondere con l’ACNE attenzione! Spesso coinvolge le zone più ricche di ghiandole sebacee come il viso e il cuoio capelluto. Si tratta di un’infezione e può essere causata da batteri con cui la nostra pelle viene in contatto. Chi ha delle imperfezioni sulla pelle tende infatti a toccarsi spesso trasportandosi batteri che normalmente possono essere innocui. I fattori scatenanti anche nel caso della dermatite seborroica sono tanti:

  • Alimentazione con troppi zuccheri
  • Clima freddo
  • Umidità
  • Lampade UVA
  • Utilizzo di cosmesi sbagliata
  • Non detergere la pelle
  • Abitudine di non struccarsi
  • Vizio di toccarsi il viso
  • Utilizzo di accessori makeup non puliti
  • Assunzione di cortisone
  • Antibiotici
  • Pillola anticoncezionale sbagliata
  • Contatto con muffe
  • Polvere e acari
  • Inquinamento
  • Sudore

Come guarire dalla Dermatite Seborroica

Vorrei fare una premessa, la guarigione probabilmente arriva nel tempo solo seguendo una serie di accorgimenti ed evitando il più possibile i fattori scatenanti. Iniziate a prendervi cura della vostra pelle, cercate di detergerla con i prodotti giusti, evitate il più possibile prodotti e cosmetici che contengono componenti chimici. Modificate la vostra alimentazione cercando altresì di evitare cibi con troppi zuccheri e lieviti, aumentate invece le dosi di frutta e verdura. Ma soprattutto cercate di disintossicarvi dall’utilizzo di creme al cortisone, antibiotici e pastiglie!

Probabilmente per farlo esistono diverse possibilità, questo anche a seconda della tipologia e della gravità del vostro problema. Io vi spiego il metodo che ho adottai, anche se non completamente Bio (lo riconosco) mi ha comunque permesso di guarire poco alla volta ed abbandonare i prodotti dannosi 😉

Recensione Alukina Aluseb

mynaturalmakeup chiara Tosatti dermatite seborroica Aluseb Alukina

Come dicevo sarà probabilmente l’unico prodotto non completamente biologico di cui vi parlerò, ma questo perchè potrebbe permettervi poco a poco di abbandonare i prodotti nocivi come i cortisoni. Aluseb Alukina http://amzn.to/2n1rp64 è stata per me veramente una grandissima scoperta! E’ una crema (pomata) che contiene Allume Potassico: un sale di origine vulcanica con proprietà astringenti e “sebostatica”. L’allume di potassio veniva utilizzato già in passato in alcuni paesi orientali per curare la pelle. Acido 18 Beta Glicirretico: ricavato dalla liquirizia ha proprietà lenitive ed emollienti. Vitamina A Palmitato: stimola il rinnovamento delle cellule cutanee e mantiene a lungo l’idratazione.

INCI di Aluseb Alukinamynaturalmakeup allume-di-rocca-o-di-potassio-

  • Bisolfato d’alluminio e potassio
  • Retinil palmitato
  • Acido 18b glicirretico
  • Ammonio glicirrizzato
  • Vitamina E acetato
  • Ribes nigrum
  • Lecitina
  • Tocoferolo
  • Ascorbil palmitato

Vi riporto il link per poterla acquistare, http://amzn.to/2n1rp64 spero di esservi stata utile!

Fatemi sapere come vi trovate e i vostri progressi! 🙂

Mi trovate anche su instagram: chiara_tosatti